Bagni di Mario

La Conserva di Valverde, meglio nota come i Bagni di Mario, è una cisterna realizzata nel 1563 nel cuore della collina bolognese. Il suo “soprannome” è dovuto all’erroneo pensiero, vista il suo aspetto ancora più antico e surreale, che fossero antiche terme risalenti al periodo repubblicano sotto Caio Mario. Si tratta di una cupola di pietra calcarea in cui scendere ad oltre una trentina di metri di profondità, in un ambiente incredibile di cunicoli, scavi, corridoi e pozzi. Dove una cascata calcarea irrompe a metà di un buio cunicolo in cui sembra perdersi. Questa cisterna raccoglieva l’acqua utile ad alimentare la Fontana del Nettuno, simbolo di Bologna e durante i periodi di bombardamenti è stato rifugio dei bolognesi, come dimostrano le diverse segnaletiche tra i vari corridoio. Questo è uno dei luoghi che maggiormente abbiamo amato per questo progetto, uno dei primi visitato, quello dove Succede solo a Bologna ci ha permesso di lavorare al meglio. Un freddo incredibile mentre all’esterno si consumava un’estate torrida. Un buio avvolgente e la nebbia, dell’umidità, che aiutava a creare il giusto ambient. Una curiosità andrebbe chiesta alla nostra modella che vestita di una tunica ha patito il freddo mentre noialtri sembravamo pronti ad una spedizione artica.