Comitato per Bologna Storica e Artistica

Durante la realizzazione del progetto abbiamo deciso di sottoporre le foto ad Arte Fiera, con una scadenza quindi, perché potessero essere accettate e così gli ultimi giorni a nostra disposizione siamo stati invitati da un’altra Istituzione a fotografarla: il Comitato per Bologna Storica e Artistica. Nel 1888 Bologna “si fece bella” in occasione della grande Esposizione e nell’occasione furono demoliti moltissimi edifici con gran fretta e senza curarsi dell’aspetto storico o artistico di quanto finiva sotto i picconi; per questo, l’anno successivo, si creò il Comitato guidato dal conservatore Alfonso Rubbiani che fecea propria la crociata per il restauro e la conservazione della Bologna che fu. All’interno del Comitato quindi si trovano archiviati con cura e passione innumerevoli disegni originali del Rubbiani, ma non solo di architettura, ma anche di storia e cultura si fecero custodi e non a caso il primo socio onorario fu il grande poeta Giosuè Carducci. Per noi è stato un piacere realizzare questa unica foto, anche perché all’interno della sede quel giorno era in atto una conferenza. Nella sua “semplicità” è una fotografia che è costata diversi tentativi e molti compromessi. Di sicuro, va detto, i molti inquilini della palazzo storico sede del Comitato che si sono fermati -accendendo le luci delle scale a tradimento- hanno apprezzato l’unicità della tecnica usata.